Caricamento πŸ‘¨β€πŸ’» .. πŸ“˜ Blog - Apricena - - Chiese - Chiesa di Maria SS delle Grazie
  

02/08/2015Chiese

Chiesa di Maria SS delle Grazie


Il Convento fù fondato sotto il provincialato del parroco Domenico da Termoli, ad istanza e spese del Comune e di tanti benefattori. Diede il consenso il vescovo diocesano, mons. Giulio Monaco-Carafa. La croce venne eretta l’8 dicembre 1583 e la Chiesa dedicata alla SS. Concezione. Il 30 luglio 1627 un forte terremoto lo rovinò in gran parte. Restaurati sia il convento che la Chiesa, questa fu poi dedicata alla Madonna delle Grazie. Il 10 agosto 1808, in vista della soppressione, fu fatto l’inventario di tutto ciò che vi era nel convento, per opera del sindaco Martino Settembre e dell’arciprete Michele Perrone. L’inventario fu consegnato al parroco Andrea da Serracapriola, guardiano del convento. Nonostante vari interventi per scongiurarne la chiusura, il 18 luglio 1811 venne stilato un altro inventario e la soppressione del convento avvenne ufficialmente il 1° agosto 1811. I frati che formavano la famiglia religiosa al tempo della soppressione erano tre. Questi frati fecero resistenza ad uscire dal convento ed intervenne una ordinanza del sindaco, datata 4 ottobre 1811, che li costrinse ad abbandonare il convento nello spazio di quattro giorni. La Chiesa rimase aperta al culto sia per l’utilità dei fedeli e perché era la migliore nel Comune. Il convento fu riaperto nel 1817, ma chiuso definitivamente nel 1867 ed adibito a vari usi di pubblica utilità. L’orto del convento fu trasformato in villa comunale nel 1920. All’interno della Chiesa si trovano: una tela della Madonna delle Grazie, di m. 3,50 di altezza x 2,50 di lunghezza, in cornice lignea; una tela dell’Immacolata, di m. 2x 80 cm; una tela di S. Nicola di Bari, delle stesse dimensioni della precedente. Tutte le opere in essa contenute sono di scuola napoletana del Seicento.

Galleria fotografica articolo