banner axxa.social

Attivitá/Aziende
Cani

👨‍🏭 Arte
👨‍🏫

👨‍🍳 Ricette

MARZO 2020
  1   domenica
  2   lunedì
  3   martedì
  4   mercoledì
  5   giovedì
  6   venerdì
  7   sabato
  8   domenica
  9   lunedì
10   martedì
11   mercoledì
12   giovedì
13   venerdì
14   sabato
15   domenica
16   lunedì
17   martedì
18   mercoledì
19   giovedì
20   venerdì
21   sabato
22   domenica
23   lunedì
24   martedì
25   mercoledì
26   giovedì
27   venerdì
28   sabato
29   domenica
30   lunedì
31   martedì
Applicazione Foto collage


Apri
Portale web


Apri sito
Associazione volontariato animale


Apri pagina
Sponsor

Sponsor

Sponsor

Sponsor

Sponsor

Sponsor









Piazza

Social Network Axxa.social registra un nuovo account

@Admin 📆08/12/2014🕐18:31:16

another brick in the wall è il titolo di tre canzoni previste come variazioni dello stesso tema di fondo composte dai pink floyd del 1979 per la loro opera rock the wall. i tre brani vengono contraddistinti dai diversi sottotitoli: part 1 (“reminiscing“), part 2 (“education“), and part 3 (“drugs“). tutti i pezzi sono stati scritti dal bassista, roger waters. la parte ii, in particolare, è una canzone di protesta contro i sistemi scolastici rigidi e i collegi nel regno unito.

il singolo, così come tutto l’album the wall, sono stati vietati in sud africa nel 1980, dopo che la canzone venne stata adottata dai sostenitori di una scuola di boicottaggio nazionale per protestare ingiustizie razziali nel campo dell’istruzione sotto il regime dell’apartheid.

traduzione testo in italiano

un altro mattone nel muro (parte prima)
papà è volato al di là dell'oceano
lasciando solo un ricordo
un 'istantanea nell'album di famiglia
papà, cos’altro mi hai lasciato?
papà, cosa hai lasciato per me?
dopo tutto era solo un mattone nel muro
dopo tutto, in fondo erano solo mattoni nel muro

un altro mattone nel muro (parte seconda)
non abbiamo bisogno di educazione
non abbiamo bisogno di controllo del pensiero
niente tetro sarcasmo in classe
insegnanti, lasciate in pace i ragazzi
ehi, professore, lascia stare noi ragazzi
dopo tutto, è solo un altro mattone nel muro
dopo tutto, sei solo un altro mattone nel muro
(a ripetizione)
maestro: "sbagliato, rifallo da capo"
"se non mangi la tua carne, non potrai avere nessun dolce.
come pensi di avere il dolce se non mangi la tua carne?"
"tu! sì, tu dietro le rastrelliere! stai fermo, ragazzino!"

un altro mattone nel muro (parte terza)
non ho bisogno di braccia che mi stringano
non ho bisogno di droghe per calmarmi
ho visto come questa storia andrà a finire
non pensare che io abbia bisogno di qualcosa
no, nonpensare che io abbia bisogno di qualcosa
dopo tutto erano solo mattoni nel muro
dopo tutto eravate tutti solo mattoni nel muro

https://www.youtube.com/watch?v=yr5apyxku-u

            Share on Google+

Commenti

* Fai il login per commentare


© Admin mes. 894